Sailfish OS e Sony Xperia X – intervista a Vesa-Matti Hartikainen

L’articolo è una traduzione dell’intervista di ReviewJolla a Vesa-Matti Hartikainen, program Manager in Jolla.

Introduzione

Al Mobile World Congress 2017, Jolla aveva annunciato l’obiettivo di offrire Sailfish OS sul Sony Xperia X, tramite il Sony Open Devices Program.

Il Sony Open Devices Program è un programma Sony che ha come obiettivo quello di aiutare sviluppatori di terze parti a sviluppare su dispositivi Sony e, più nello specifico, su dispositivi Xperia. Era precedentemente conosciuto come FreeXperia sotto il brand Sony-Ericsonn, a sua volta parte di Sony Mobile.

La partnership

Secondo Hartikainen, Jolla ha collaborato con un team basato in Svezia. Il più della collaborazione è avvenuto online, in quanto più conveniente, ma gli sviluppatori hanno anche avuto modo di incontrarsi di persona. Attualmente, comunque, Jolla si è concentrata su un modello solo, ovvero il Sony Xperia X sim singola, ma è comunque possibile che altri modelli vengano annunciati dopo il raggiungimento degli obiettivi sull’Xperia X.

Il Sony Xperia X single SIM (F5121)

L’Xperia X ha un processore ARM a 64 Bit, ed è la prima volta che Sailfish OS si estende anche a questo tipo di processori. È per questo che c’è ancora del lavoro da svolgere e ci sono ancora dei compromessi da raggiungere ma, ad ogni modo, la collaborazione è buona e come lo stesso Hartikainen afferma:

Crediamo di essere in sintonia con Sony e di certo la collaborazione è stata proficua. Speriamo di continuare a lavorare con loro in futuro. Il programma di Sony tra l’altro ci ha dato le basi per il lavoro e ci sono stati di grande aiuto quando abbiamo avuto difficoltà tecniche.

Parte del software comunque è ancora a 32 bit, e di sicuro la parte più difficile è stata lo sviluppo del supporto ad Android, sulla quale stiamo ancora lavorando. Abbiamo dovuto fare il downgrade di alcuni componenti più nuovi alla nostra versione, per risolvere alcune difficoltà tecniche e comunque ci stiamo ancora lavorando sopra.

Lo sviluppo

Sotto il cofano, il software deve essere in grado di comunicare con tutto l’hardware del dispositivo. Per questo, la versione scelta del kernel Linux per Sailfish OS è la 3.18.

Utilizziamo sempre il kernel di quel particolare dispositivo Android, perché hanno sempre un sacco di patch rispetto al kernel base. La quantità di codice nelle patch può essere di decine di migliaia di righe di codice. Avere un kernel più recente significherebbe dover portare tutte le patch al kernel più recente quando i miglioramenti per l’utente finale sono davvero pochi, quindi abbiamo pensato che non ne valesse la pena.

Le caratteristiche

L’Xperia X è famoso soprattutto per le sue capacità fotografiche, purtroppo però alcune caratteristiche non fanno parte del programma Open Devices di Sony e sono generalmente appannaggio esclusivo delle rom proprietarie. Tuttavia considerato che ora anche il programma Open Devices gode del supporto della fotocamera a 20 mpx si cercherà di inserirlo anche su Sailfish OS:

Attualmente, supporta 8 mpx. Stiamo cercando di espandere il supporto a 20 mpx, e dovrebbe essere fattibile. Oltre a ciò comunque l’applicazione fotocamera sarà l’app stock di Sailfish OS. Ad ogni modo l’hardware è ottimo e produce grandi foto anche ad 8 mpx .

Al momento Jolla non dichiara quali saranno tutte le caratteristiche supportate ma si sta impegnando per abilitare il supporto ad MS Exchange ed una buona integrazione per il supporto Android:

Il nostro obiettivo è quello di avere lo stesso livello di compatibilità che hanno gli altri dispositivi, per le app Android. Nei nostri dispositivi la maggior parte delle applicazioni Android, ad esempio i giochi 3D e popolari applicazioni social, funzionano bene e ci sono comunque store di terze parti che hanno una vasta gamma di applicazioni Android disponibili. Tuttavia, la compatibilità di Android non è ancora perfetta, e ci sono alcune applicazioni con problemi noti.

Inoltre, e non solo per quanto riguarda l’Xperia X, Hartikainen ci dice che i più recenti dispositivi con Sailfish OS hanno l’implementazione bluez5 che supporta il BLE (Bluetooth Low Energy) . Questa funzione permette di collegare il dispositivo agli accessori Bluetooth a bassa energia come quelli sviluppati per l’assistenza sanitaria, per lo sport sport e il fitness. Hartikainen non ci ha detto se stanno sviluppando applicazioni a riguardo, ma il BLE è supportato in generale, e di sicuro gli sviluppatori di terze parti saranno interessati a questa possibilità.

Installazione Sailfish OS su Xperia X eseguita da utente finale

Sailfish OS per Sony Xperia X sarà disponibile come un sistema operativo acquistabile, e pagato a parte, e gli aggiornamenti e il supporto per il software saranno provenienti da Jolla. La comunità ha chiamato il modello di acquisto BYOD (bring your own device – porta il tuo dispositivo), con il software offerto separatamente.

Per quanto riguarda l’installazione pratica, almeno per le prime versioni, bisognerà sbloccare il bootloader dell’Xperia per installare Sailfish OS, e questo secondo il programma Open Devices, potrebbe invalidare la garanzia. Ragion per cui, Jolla sta facendo del suo meglio per offrire un processo di installazione il più semplice possibile per i proprietari di Xperia X, ma ciò ci fa domandare: la cooperazione è destinata solo agli sviluppatori, o anche alle masse? Ci sono piani per offrire un dispositivo con Sailfish OS pre-installato? Mr. Hartikainen chiarisce:

Attualmente la nostra attenzione è su questo progetto e il nostro obiettivo è quello di rendere disponibile Sailfish OS per il maggior numero di fan del sistema possibili. Non vogliamo speculare su eventuali piani futuri a questo punto. Inoltre, non possiamo commentare per Sony. Capisco l’interesse, ma non posso dire molto di più rispetto a quanto già dichiarato in precedenza quando abbiamo annunciato il port. Abbiamo detto che volevamo fornire ai nostri clienti una soluzione hardware solida, e che volevamo dare alla community un dispositivo successore dello Jolla C. Ci sono buoni dispositivi Sailfish OS disponibili e pianificati dai nostri partner ma al momento ci sono mercati in cui Sailfish OS non è ancora disponibile, per cui fornire un sistema operativo scaricabile è un modo pratico per raggiungere anche questi mercati. Abbiamo scelto un approccio graduale attento nella creazione del sistema scaricabile, e vogliamo espanderci dagli appassionati di tecnologia verso un pubblico più ampio, ma ovviamente ciò richiede tempo per la realizzazione e un sacco di maturità nello step finale.

Il rilascio

Per il port completo sull’Xperia X ci sono ancora alcune caratteristiche hardware come il Bluetooth che non sono ancora pienamente funzionanti e stiamo ancora lavorando per risolvere i problemi (per esempio nel supporto Android). Non abbiamo ancora rilasciato Sailfish OS 2.1.2 al gruppo cbeta, principalmente a causa delle correzioni finali per Sailfish OS 2.1.1.

Cbeta è un team di membri della comunità selezionati da Jolla per aiutarli a testare la loro versione software. Dopo il loro aiuto e il loro feedback, Jolla decide se sia il caso di rilasciare Sailfish OS o meno. Il resto della comunità è naturalmente desideroso di testare il Sailfish OS su Xperia X il più presto possibile, e per loro Hartikainen fa riferimenti a possibili port di terze parti:

Jolla è concentrata nel portare Sailfish OS su Xperia X con tutte le caratteristiche. Esiste comunque, una community molto attiva di porting di Sailfish OS su vari dispositivi. Ed è probabile che facciano il port di Sailfish OS prima della versione ufficiale.

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento