Jolla al Mindtrek 2016

Mindtrek 2016Si è appena concluso il Mindtrek 2016, una conferenza di 3 giorni che si tiene ogni anno a Tampere (in Finlandia). Gli argomenti principali dell’edizione 2016 sono stati (per citarne alcuni) una città più innovativa, l’IoT (Internet of Things) e il mondo dell’open source. Quale migliore occasione per far conoscere Sailfish OS al pubblico?

Jolla (oltre ad essere uno dei finanziatori della conferenza) è stata presente con alcuni dei suoi rappresentanti, Vesa-Matti (Vesku) Hartikainen per esempio, ha parlato al pubblico di Sailfish OS in generale, del programma licenze Jolla, di come rendere Sailfish ancora più open source e di come entrare a far parte del movimento Jolla tramite domande di lavoro che potete leggere a qui.

Jolla ha mostrato inoltre Sailfish OS su vari dispositivi quali lo Jolla C, il Turing Phone, il Fairphone (con un port della community) e il Sony Xperia X (con un port della community) per mostrare la versatilità del sistema su hardware diversi. È stata tra l’altro data la possibilità ai presenti di vincere uno Jolla C attraverso alcune semplici operazioni, ovvero completare il tutorial presente in Sailfish OS e successivamente creare un’atmosfera.

Ultimo ma non per importanza, Vesku Hartikainen ha preso parte in una discussione chiamata “La comunità open source e lo sviluppo del business”. Alla discussione erano presenti anche Carlo Daffara, CTO di CloudWeavers e ricercatore di IT economics; Matti Pesu, capo del network Oskari e capo inspettore nell’agenzia dei trasporti finandese e Martin von Willebrand, presidente di COSS.

I punti chiave sono stati:

  • Costruire una community open source come piattaforma per business.
  • Come costruirla nel modo giusto e quali errori da evitare.
  • Pro e contro.
  • Quale tipo di monetizzazione è positiva/negativa per la community?
  • Opzioni di licenza e base libera per la piattaforma.

Per maggiori informazioni vi rimando al post di Vesa Hartikainen sul sito Mindtrek e a quello sul blog di Jolla.

fonte:

Jolla

Flattr this!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento